Portfolio Night 8, alcune domande.

Avrei evitato un post sulla Portfolio Night 8 (la terza in Italia, voluta sempre dall’ADCI) il 20 maggio 2010, se non avessi ricevuto un questionario abbastanza interessante da Brett McKenzie (uno dei coordinatori dell’evento) che pone alcune buone domande ai direttori creativi partecipanti alla PN. (Per chi non sapesse cosa è la Portfolio Night, qui c’è tutto). Ma ecco le domande che hanno catturato la mia attenzione, tra le 30 del questionario:
13. How many pieces should be in a portfolio? How many campaigns?
14. List three adjectives that describe the ultimate junior creative.
17. In your opinion, is it better for new creatives to sell themselves as readymade
teams, or as individuals to be paired up with who a CD believes
would be a good match?
20. How do you feel about non-advertising expressions of creativity in a
portfolio? For example, photography or poetry?
21. Do you think there is much of a distinction left between writers and art
directors nowadays?
24. A top-notch portfolio is crucial, but how much does personality count
towards making a hire?
28. What would you say to a person with one phenomenal piece in their
portfolio, but everything else in his or her book is mediocre or worse?
30. How do you know when you’ve just seen the best idea you’ve ever
seen?
Io ancora non ho risposto, ma intanto lascio le domande a disposizione di chi voglia dare un suo parere.

Elvis has keft the building.

Advertisements

9 comments

  1. 14. List three adjectives that describe the ultimate junior creative.

    ricco (altrimenti in stage con zero rimborso non può sopravvivere a milano o roma)

    instancabile (altrimenti dopo le prime due notti in agenzia lavorando 20 ore di fila è già morto)

    mediocre (altrimenti suscita l'invidia dei senior e in agenzia ha vita breve)

  2. Mi sembrano domande dei primi '90. Mi dicono i giovani creativi già in agenzia, che non vale più avere idee, ma clienti da portare in agenzia. Comunque manca una domanda: sa il candidato nuotare tra squali? Ha una buona dentatura?

  3. Per me è una bella cosa, utile. Ho partecipato solo alla prima edizione, e ci sono almeno 4 o 5 creativi (bravi) oggi sparsi in un po' di agenzie che si affacciarono lì tre anni fa.

    La domanda è sempre la stessa: ha senso voler entrare in un'agenzia oggi per chi ha dai 20 ai 30 anni?
    Di solito i ragazzi a cui faccio questa scoraggiante domanda però mi dicono: negli altri campi è ugualmente dura, quindi tanto vale.

  4. Secondo me ha senso ora più che mai in quanto stiamo vivendo un cambio strutturale simile a quello che ha portato il boom delle agenzie ATL negli anni '80. Chi saranno i nuovi Sabbatini Baldoni Panzeri della comunicazione integrata? Questo naturalmente secondo la mia limitata esperienza.

  5. 3. How many pieces should be in a portfolio? How many campaigns?

    Parlando di figure junior, non più di 10.

    17. In your opinion, is it better for new creatives to sell themselves as readymade
    teams, or as individuals to be paired up with who a CD believes
    would be a good match?

    Ho il sospetto che lato direzione creativa la cosa sia percepita come un po’ presuntuosa.
    Forse mi sbaglio.

    20. How do you feel about non-advertising expressions of creativity in a
    portfolio? For example, photography or poetry?

    Un certo imbarazzo, anche se sono di valore.

    21. Do you think there is much of a distinction left between writers and art
    directors nowadays?

    Di certo pensano in maniera sempre più simile.

    24. A top-notch portfolio is crucial, but how much does personality count
    towards making a hire?

    Io so che da junior ero insopportabile. Quindi cerco di essere comprensivo.

    28. What would you say to a person with one phenomenal piece in their
    portfolio, but everything else in his or her book is mediocre or worse?

    E’ uno scenario plausibile? Probabilmente penserei che è il pezzo buono non è suo
    nel senso rilevante del termine.

    30. How do you know when you’ve just seen the best idea you’ve ever
    seen?

    La migliore idea mai vista… un po’ di understatement. Una volta vedendo uno spot VW
    ho provato una sorta di nostalgia, un senso oceanico. Mi ci sono visto.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s