Volto, il marziano che vola in elicottero sulla giungla.

Schermata 2015-02-04 alle 11.07.57

Nella golden age dei supereroi americani apparivano e scomparivano figure improbabili, spesso inventate per la pubblicità. Come in questa striscia del 1946, molto Disbanded e con una punta di quasi ingenuo razzismo vintage. Tanto per cominciare il protagonista si chiama Volto e viene da Marte, ma non si direbbe perché guida un biplano. Nella giungla.  Basterebbe questo per passare oltre, ma il fumetto è breve quindi portiamo la lettura a compimento. Come detto Volto e il suo assistente anziché proteggere le metropoli da pericolosi delinquenti, consumano combustibile sorvolando l’inesplorata foresta  amazzonica, senza un perché.

Schermata 2015-02-04 alle 11.55.47

Ma ecco apparire “due bianchi” su una canoa, inseguiti da alcuni selvaggi decisi a farli a pezzi.

Schermata 2015-02-04 alle 12.01.00

Per fortuna però Volto ha due mani: la sinistra per respingere e buttare indietro i selvaggi, la destra per attrarre come una calamita i due poveri esploratori che se la cavano senza un graffio, e anzi mantengono intatti i loro costumi, cappello incluso. Chi dà tutto questo – anche inquietante – magnetismo al povero Volto?

Schermata 2015-02-04 alle 11.58.04

Semplice: i Grape-Nuts Flakes, che non sapremo mai cosa contenevano di così nocivo.

(Volto venne poi trovato morto a seguito di un incidente con suo pallone aerostatico mentre sorvolava il Sahara in cerca di nemici)

Elvis has left the building.

Advertisements