"What Would Django Do?"

Un effetto che Tarantino non avrebbe mai ipotizzato per il suo film. E tantomeno lo avrebbe ipotizzato Bruno Corbucci, autore del primo Django nel 1966 (pellicola girata in una ventina di giorni, zeppa di errori, ma oggi portata a cult anche per merito – o colpa – dello stesso Tarantino). E nemmeno Franco Nero, presente nei due film, avrebbe potuto pensare che la potente lobby americana delle armi avrebbe un giorno dichiarato che il film deve essere un monito per tutti gli afroamericani su quanto sia importante tenere sempre un’arma dentro casa. Lo slogan perfetto per portare i neri a schierarsi contro l’offensiva che vuole mettere al bando le armi personali sarebbe, secondo i pistoleri, “Cosa farebbe Django?”, ma ovviamente non hanno il diritto di usare il suo nome. Mi chiedo piuttosto se il successo di Django non possa aprire le porte presto alla riesumazione di un altro cadavere, Sartana, nome sempre mitico dei western movie di serie B. (Qui la news dal Guardian).

Elvis has left the building.

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s