Seguire per la prima volta nella propria vita le istruzioni delle hostess.

Non è ben chiaro se quello della linea aerea Cebu Pacific sia un esperimento, un singolo episodio da mettere sul web sperando nel rimbalzo pazzo di blog come questo e nella spinta dei social network, oppure la prassi. Escluderei questa ultima ipotesi, che comporterebbe d’ora in avanti determinate qualifiche delle Flying Attendants, non proprio tutte pertinenti con il volo. Non mi è al momento nemmeno chiaro se la piacevole danza delle hostess contribuisca a seguire di più o di meno le loro istruzioni. Certo è che io di solito non le seguo, e almeno stavolta qualcosa invece ho imparato. Di fatto il video è decollato ai primi posti di quelli visti in rete, e molti di noi apprendono solo oggi che la Cebu esiste. Sono risultati. I piloti pare siano seri.
(Raccolta all’atterraggio: “Com’è andato il volo?” “Abbiamo ballato un po'”.)

Elvis has left the building.

Advertisements

9 comments

  1. Parafrasando la pubblicità di un famoso istituto di preparazione agli esami universitari, si potrebbe dire: “Tante cose sono possibili. Basta volarlo.”
    (CEBU)

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s