Ambrogio 2009.

In occasione del suo 85esimo compleanno, Robert Mugabe, presidente dello Zimbabwe (paese in cui sette milioni di abitanti sopravvivono grazie agli aiuti alimentari internazionali, il 94% della popolazione è senza lavoro e il colera galoppa sulle ali della denutrizione totale), ha tenuto una sontuosa festa, di cui possediamo la lista degli approvvigionamenti. Più ancora delle 2000 bottiglie di champagne, o delle aragoste giunte via aerea, spiccano ai miei occhi Disbanded le 8.000 scatole di Ferrero Rocher. Diavolo di un Ambrogio, ma non lo sai che a quelle temperature la cioccolata diventa liquid?

2,000 bottles of champagne — Moët & Chandon and ’61 Bollinger
500 bottles of whisky — Johnny Walker Blue Label, 22-year-old Chivas
8,000 lobsters
100kg king prawns
3,000 ducks
4,000 portions of caviar
8,000 boxes of Ferrero Rocher
16,000 eggs
3,000 cakes — chocolate and vanilla
4,000 packs of pork sausages
500kg cheese
4,000 packets of crackers.

Elvis has left the building.

Advertisements

23 comments

  1. Mugabe è semplicemente l’erede politico del neo-colonialismo occidentale. Non vedo con quale coraggio ci scandalizziamo per uno dei “migliori” prodotti del nostro governo sul mondo. – 1731975 – lagerrarefatto.blogspot.com

  2. dopo 2000 bottiglie di Moet & Chandon le uova se le sono tirate tra di loro, e il restante cibo pure. tipo Sing dei Travis.P.S: Ted, dove cavolo l'hai presa la “e” di Moet? Copia incolla? E bravo eh? 😉Mr. Becks

  3. – PS per gli avvocati della Ferrero che stanno tenendo d’occhio i DDL Carlucci e D’Alia: si scherza… stiamo facendo viral marketing e passaparola per un importante prodotto italiano che diffonde un’immagine positiva e il Made in Italy nel mondo.

  4. facciamo un bilancio delle festicciole che un vecchio signore ridicolo – che per caso si trova a ricoprire la carica di presidente del consiglio – tiene nella sua villa di Macondo? anche il suo paese pare non passarsela troppo bene….

  5. sentite le urla che accompagnano le invasioni barbariche! unni armati di antenne televisive assaltano le briciole di intelligenza rimaste nella repubblica delle banane.

  6. Sono anni che Mugabe distrugge sistematicamente uno dei paesi più floridi e ricchi di risorse dell’Africa. Fino a pochi anni fa Lo Zimbabwe era chiamato il granaio dell’Africa, Mugabe con le sue politiche di espropriazione delle fattorie ha fatto scappare tutti i farmers bianchi (per la maggior parte rifugiati nel vicino Zambia che ha condizioni geografiche simili), con i bianchi, sono andati via anche i capitali, le banche sono fallite, la moneta ha iniziato una svalutazione che non si è mai arrestata, “del tipo che una birra costa trenta milioni dei loro soldi”.. Mugabe ha inoltre ridistribuito le terre confiscate ai suoi miliziani, che non hanno certo covertito i kalashnikov in moto zappe quindi alla fame si è aggiunta la violenza. Io in Zimbabwe ci sono stato e vi assicuro che è uno dei posti più belli e selvaggi che abbia mai visto, un popolo fiero e di grandi lavoratori.. ma purtroppo sono dovuto uscire abbastanza in fretta perchè non c’era benzina nei distributori.. magari Mugabe ci mette il Dom pérignon.In tutto questo ci sono almeno tre aspetti curiosi:1-Ora il granaio dell’africa è lo Zambia2-Mugabe come premio per l’impegno in Africa negli ultimi 25 anni è stato invitato ai funerali del papa in prima fila..3-Per chi erano i crackers?

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s