The gallery. (Guido Cornara)

Ecco la quinta gallery dei 3 spot preferiti di sempre dai creativi italiani. Guido Cornara, direttore creativo esecutivo della Saatchi&Saatchi italiana, nonché mio mai dimenticato e raggiunto maestro, mi segnala le sue tre preferenze: la celebre “funeral” di VW, firmata da Roy Grace e John Noble, art e copy della DDB dei gloriosi anni ’60 (scopro ora che al loro attivo c’è anche il famoso “meatballs” di Alka Seltzer), la pietramiliare “1984” di Ridley Scott per Apple, e Impossible Dream di Honda. Perché proprio queste tre, Guido? “Perché vorrei disperatamente, follemente, sconsideratamente averle fatte io. PS: e resta sempre il fatto che quello sculato di Roccaforte mi ha fregato sul tempo con HBO diner.” In fondo alla pagina, negli archivi di novembre, le precedenti gallery.

Elvis has left the building.

Advertisements

21 comments

  1. VA BEH TED: MA QUI SI CITANO I MIGLIORI SPOT DI SEMPRE. NEL SENSO CHE SIAMO ARRIVATI AI PIU’ BELLI IN SENSO ASSOLUTO, UNIVERSALE. LE PRECEDENTI GALLERY INVECE ERANO PIU’ LEGATE ALLA SOGGETTIVITA’ DEI D.C. STAVO PENSANDO: COME MAI NESSUNO HA MAI PARLATO DI HOWARD GOSSAGE, VERO DISBANDED, SU QUESTO BLOG SUPER POP?BUON LUNEDI’.

  2. a riguardare gli spot vecchi a parte rare eccezioni, che non contemplano questo, si capisce quanto fosse ingenua la pubblicit’ di vent’anni fa.E quanto fosse facile farla. Ora uno spot del genere non arriverebbe neanche ad un’interna.

  3. tralasciando il discorso sull’ingeniutà e sulla facilità della pubblicità di qualke lustro fa (scontato ma neanche troppo)…devo ammettere che lo spot dell’honda nn l’avevo mai visto…lo trovo piacevole e ben fatto…e tanto diverso da quelli di adesso che sembrano tutti uguali…ah tra quelli di qualke anno fa questi sono tra i miei preferiti:


    scusa ted se mi sono permesso 😉

  4. Anche secondo me la lista è piuttosto classica.Tutti capolavori, intendiamoci, ma mi aspettavo qualche guizzo in più. Non me ne vogliano gli altri ma continuo a preferire quella di Scotto di Carlo.

  5. Ciro, thanks: il “Domino” di Honda Accord è un altro grande classico contemporaneo.Anonimo 9.33:Non credo che le cose stiano così semplicemente, in ogni caso un tempo era tutto un pochino più facile, se non altro perché la tela era ancora tutta quasi completamente bianca e da dipingere.La lista di Guido contempla alcune delle più grandi cose di sempre, ma vi ricordo che la scelta è sempre per i “preferiti”, e non i “più belli”, e che molte delle cose più belle attuali sono già state segnalate.

  6. Hamlet cigars. PER ME, UNA GRANDE STRATEGY.ASP COPY.SCUSA TED SE OGNI TANTO LASCIO QUALCHE COMMENTO, FORSE PENSERAI–> MA QUESO CHE VUOLE. HEHEHEHASP COPY.

  7. Vero, vero, vero. Grande Youmore. D’accordissimo con te. Gonfiamoci dell’aria rosa di Fina.Ci vuole un pizzico di ironia in questi tempi 🙂Il grande Gossage oltre ad aver fatto il pubblicitario, ha fatto venire voglia a molti di fare i pubblicitari. Ma che fine ha fatto la sua history? Come mai nessuno te lo sbatte in faccia come “Life is now”? Vabbè, meglio così, altrimenti non sarebbe Gossage.We want a disbanded story.Mr. Becks

  8. Certo è che Impossible Dream di Honda è il gemello coinvolgente di Shell/Ferrari

    Non nel senso di copia, bella o brutta che sia. Ma di due similitudini trattate in maniera diversa. Ed io preferisco la versione Honda.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s