Ferrara non si candida più a Roma. Ma qualcuno lo aveva previsto.

Elvis has left the building.

Advertisements

23 comments

  1. Fantastico!Tutti a tirar fuori slogan senza rendersi conto che poi dovrebbero essere programmi. Il lavoro, le tasse, i politici corrotti. Si accettano scommesse su chi sarà il primo a dire: “Ridiamo l’Ici al Vaticano.”

  2. Ma Niky non lo sai? Ora i programmi si chiamano menù. Poi, quando il governo è salito ci si chiede quanto farlo cuocere. Quello di Prodi ce lo hanno servito al sangue. – Arnald

  3. Caro Ted, intervengo perché questa affissione l’ha fatta la mia agenzia. E non per difenderla a partito preso (ha ha), quanto per aggiungere qualche elemento che possa chiarirne meglio il senso, al di là dei suoi (divertenti) doppi sensi e di qualche altra facile ironia.Chiarisco prima di tutto che non sono un militante, ma un professionista. Cerco di veicolare onestamente contenuti che rispetto, ma che appartengono al mio cliente.Questa affissione non è nata come campagna elettorale. Era nata subito dopo la Finanziaria, per comunicare ai cittadini una (piccola) vittoria politica, alcuni emendamenti antisprechi finalmente passati. Tutto sommato, una decente iniziativa di rendicontazione politica: abbiamo fatto questo, abbiamo mantenuto un impegno. In basso, una breve subhead che approfondiva il perché e il percome.Eravamo in consegna con gli impianti, quando è caduto il Governo, e la nostra affissione è improvvisamente diventata una campagna elettorale. E’ saltata la subhead, ed è stato inserito un secondo claim. E’ diventata una comunicazione a due stadi: abbiamo fatto questo, ora vogliamo fare quest’altro. Tutto sommato, una promessa coerente con il brand. Ma ripeto, questa accelerazione verso un linguaggio “elettorale” è stato un colpo di scena, un compromesso necessario ma risolto in modo corretto. Non era quindi nostra intenzione sparare slogan vuoti, e non crediamo di averlo fatto.Ultima cosa: potrà non piacere ai vegetariani, ma il visual funziona. Abbiamo scelto il linguaggio della metafora, fatto raro nella comunicazione politica, lasciando a casa faccioni, marchi crocettati e la retorica delle scenette familiari. Per essere una campagna dal budget limitato, si vede e si ricorda. E – professionalmente parlando – non ce ne vergognamo affatto.(prima che qualcuno mi bacchetti anche per la grammatica, comunico che il Serianni ammette sia le forme con la i, che quelle senza).Buon lavoro a tuttiFabio

  4. Ciao Fab,tengo a dire che l’affissione era qui non per essere derisa, ma per fare un triste giochino grasso-Ferrara.Ciò premesso, a me personalmente non piace ma il mio parere conta 1 (le metafore con il cibo le trovo sempre un po’ tristi). Però ti ringrazio per la precisazione, e forse concordo su una cosa: sempre meglio dei faccioni.

  5. Beh, ci sono faccioni e faccioni.E poi senza faccioni non si potrebbe fare il giochetto che ho fatto io. Tra l’altro sarebbe proprio una bella idea di guerrilla, appiccicare un adesivo del genere sul faccione di chiunque dica una c..z..a!

  6. ah che bello leggere il buon Ted in una fresca mattinata di sole, soprattutto è più bello pensare che non avremo un ex agente della CIA in corsaper il trono dè Roma.(anche se poi sono le bistecche più “grasse”ad esser le più gustose)_f

  7. Si Fabio, ma non si capisce niente davvero. Ma che vuol dire “tagliato il grasso”? Volevi dire “tolto”?E poi scusa, ma “grasso”= di troppo e “magro”= il necessario, mi pare il minimo storico. Forse leggermente meno del minimo.E poi, ancora, il politicaètuttounmagnamagna ha stufato dai. Ma chi e paga ‘ste cose? Con che soldi? Se sono pubblici c’è davvero da incazzarsi.

  8. Ti sa bene, Ted, infatti non ero io. Come devo firmarmi, Fabio G? 🙂Rispondo alla tua cortese puntualizzazione: avevo capito il giochino, che mi aveva assai divertito. Il mio post rispondeva ad altri, che mi sembravano critiche un po’ qualunquiste. Rispondo all’anonimo: non sono qui a difendere un partito politico al quale non sono nemmeno iscritto. Ma se riesce a far passare qualche provvedimento che taglia (taglia, taglia) anche solo un pochino di grasso superfluo, perché non compiacersene?Fabio G.

  9. infatti Ted l’ha pubblicata.e poi, bobo’s, pemettimi di farvi notare che il povero Fabio G. si è dovuto subire (lavorativamente) gli sgherri del “commissario”, che come personaggio politico è piuttosto divertente ma come clinte deve essere terribile.già me le immagino le presentazioni.ah, chissà quante ne avresti da raccontare Fabio…ciao_f G, H, I, L, M, N, O …..

  10. sabato a campo de’ fiori la fiorentina viaggiava sui 21 euro, mentre per quelle di manzo ne bastavano solo 8 (sindrome da quarta settimana del mese signor colonello?)_f

  11. Bisogna ammettere, comunque, che se la bistecca fosse stata fatta pr Veltroni, sarebbe stata meno brutta e meno bersagliata.E’ il binomio Di Pietro-macelleria che ha creato scompiglio.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s