Andy’s Empire.

Secondo me c’era sempre un momento nelle giornate di Andy Warhol (forse prima di coricarsi, o magari quando era seduto sulla sua tazza di ceramica) in cui pensava: “li ho fregati tutti di nuovo”. Era grandissimo anche per questo. Il 25 luglio del 1964, ad esempio, salì fino al 44° piano di un grattacielo di New York per filmare per sei ore di seguito L’Empire State Building a camera fissa. Una sola immagine, in cui nulla accadeva. Come se non bastasse, alla prima che ebbe luogo a marzo, il genio Disbanded decise di proiettare il suo film in slow-motion. Potete provare anche voi questa sensazione meravigliosa, muovendo il cursore di YouTube piano piano un po’ alla volta, per otto ore circa.

Elvis has left the (Empire State) building.

Advertisements

3 comments

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s