Quando un Disbanded incontra un Disbanded.


Quando due Disbanded si incontrano, è sempre una delusione. Occasione buona sì e no per scattare un paio di foto, per improvvisare qualche gag, e magari darsi un appuntamento a cui non crede nessuno. Di solito più alta è l’attesa, meno succede. La troppa personalità annulla la Disbandedness. Infatti guardate qui Elvis e Mohammed Alì: a me sembrano due politici durante un G8. E di sicuro il Re di sinistra non sembra un pugile. Questi invece (courtesy of Maurizio Ruggeri) sono i 10 pugili più forti di sempre, in una classifica fatta da Mohammed Alì in persona. Che scrive:

1. Naturalmente il numero uno sono io.

2. Sonny Liston. Colpiva duro. Mi ha picchiato
talmente forte che tutti i miei parenti sono finiti in
Africa.

3. Floyd Patterson

4. George Foreman

5. Joe Frazier

6. La mia terza moglie. Per la precisione Veronica
Porche, con la quale sono stato sposato dal giugno 77
a luglio 86.

7. Rocky Marciano

8. Jack Johnson

9. Jack Dempsey

10. Archie Moore

(Elvis non è citato. Forse perché has left the building.)

Advertisements

28 comments

  1. Il più forte è lui, Mohammad Ali, al secolo CassiusClay.Ho sempre pensato che ci siano stati pugili più fortidi lui, come Johnson, Dempsey, Marciano, Liston,Tyson… sicuramente più potenti. Ma lui, il labbro diLouisville, è stato il più grande disbanded dellastoria della boxe con il suo modo di gironzolareattorno al ring, con i suoi cambiamenti di direzione econ la sua spavalda guardia bassa, in un epoca in cuii boxeur, a parte l’insuperato Ray “Sugar” Robinson,erano piantati sul tappeto.Charles “Sonny” Liston avrebbe potuto tenere alla vitala sua cintura di campione del mondo dei massimi finoalla fine dei suoi anni, ma la mafia del pugilato gliimpose di perdere con Clay, altrimenti ci avrebberimesso la pelle. Cosa che accadde lo stesso qualcheanno dopo, quando si rifece vivo per chiedere ilrisarcimento.Non so cosa sia saltato in mente ad Ali per metterePatterson sul terzo gradino dei più grandi.A me è sembrato sempre troppo fragile e se vedi ifilmati di quegli anni, l’unico animale che viene inmente è il coniglio.Con Liston se la fece letteralmente sotto.George Foreman era una forza della natura e ancora michiedo come Ali abbia potuto batterlo a Kinshasa.A Kingston riuscì a far saltare in aria Frazier con unmontante.“Smoking” Joe Frazier si distrusse con Ali in trestorici match, provocando seri danni cerebrali ancheal suo rivale.Sulla terza moglie di Ali non mi pronuncio, ma anchequello dev’essere stato un bel match, moltoprobabilmente vinto per knock out da Veronica Porche.Rocky Marciano era imbattibile. 49 incontri per 49vittorie da professionista. Ritirato imbattuto,sconfitto solo da una aereo in picchiata.Tra Johnson, Dempsey e Moore scelgo Jack Dempsey, “TheManassa mauler”, il demolitore di Manassa.Basta guardare una sua foto per rendersene conto. Lapiù bella quella insieme a Charly Chaplin.

  2. Io non capisco nulla di Boxe. Ma comprendo che la categoria sia un bel vivaio di Disbanded, anche per i nicknames come questo qui sopra, che sono fantastici.

  3. e come non ricordare “The Cincinnati colossus”, il colosso di Cincinnati, al secolo Hercules Rhodes, un fantastico peso gallo della metà degli anni 50; o l’indimenticabile Chris Meyers, amico del sopracitato “Dresda carpenter” scoperto dagli appassionati di Boxe in quella fumosa sala di Detroit passata alla storia col nome di “Slaughterhouse”……

  4. Se permetti un salto di categoria, uscendo dalla lista di Alì, ti propongo Carlos “Disbanded” Monzon. Mio nonno fece letteralmente un infarto al famoso 12° round in cui Monzon mise in ginocchio Benvenuti. Era, tra l’altro, il periodo in cui il pugilato faceva grandi ascolti in tv, perfino tra noi bambini delle elementari. Una sintetica biografia sul sito di raisport http://www2.raisport.rai.it/news/sport/pugilato/199801/11/34b8f9cf06310/ Una storia forte, drammatica. Dallo stesso sito cito, per alleggerire, un episodio rosa: “A Nizza, in albergo, fa l’amore in ascensore con Ursula Andress e dopo aver accompagnato l’attrice in stanza incontra in corridoio Nathalie Delon. Ed e’ un altra storia in ascensore”.

  5. ho visto che sul mio blog è apparso un commento disbanded…allora son passato di qua!complimenti, bel blog. Ora lo aggiungo ai link del mio blog!(e per la cronaca io ho votato George Best)un saluto!

  6. Forse dovrei postare questo mio commento nel post – nonditemai, ma sento di volerlo postare qui.Ho capito da alcune cose, che forse il mio commento: dire cosa non dire è terribile (…)dal trono di toro seduto ( vedi post)vi è potuto sembrare un coomento a Ted stesso.Ecco, se fosse la verità, allora la mia sarebbe Grave Follia.Niente di quanto vi è sembratoè piu’ lontano e opposto dalla realtà del mio commento, dalla realtà in sé, dalla realtà del mio sentire pensare ed essere,e dalla Realtà del Fatto che si adora Ted proprio perchè è Ted.Ma capisco solo ora perché è potuto accadere.1)Ted non mi ha ricommentato nientea causa della sua educazione.2) Sarebbe stato altrimenti a tutti chiaro il mio commento:Una semplice reazione ipo-razionale a mie interpretazioni errate del Post di Ted e di altre mie personali interpretazioni derivate e derivanti tutte in un minuto.3)troppo facile dedurre che il mio commento fosse diretto alla sua Persona,perché il Post di Ted in qulache modo poteva – soltanto adesso capisco – riguardarvi/lo da vicino sul comportamento dsbndness.Mentre, lo ripeto un’altra volta,ho capito si riferisse ad un’altro fatto accaduto.ho interpretato. interpretato.interpretato.interpretato.Scusate la lunghezza.ma mi ha fatto male questa incomprensione.Non era reale e spiegarmela da sola non è stato facile.

  7. DISBANDED davvero azzeccato, forse l’avrei personalizzato al massimo usando l’espressione DISBANTED. Ricco di contenuti l’ho fatto il mio sito preferito, ho votato il caro Diego e letto tutti i post. Nei prossimi giorni non potrò far altro che seguirVI, al centro dei miei pensieri TEX.

  8. Grazie Sara, ma non c’era bisogno di questa lunga spiegazione. Piuttosto, capisco solo ora che il rainbow-poeta eri tu. Hai un futuro.Anonimo qua sopra, ti riferisci a TEX Willer? E’ un Disbanded? Lo chiedo perché non ne so assolutamente nulla. Mai letto un solo numero, purtroppo. In ogni caso grazie a entrambi.Welcome Blago. Bellissima la storia su Monzon di Goodnight. Absolutely DSBND!

  9. Ma come…,il famoso tex willer! Ok, non è come non sapere chi è il bello, il brutto e il cattivo, ma tex detto “L’aquila della notte” andava giustam citato in questo blog cmq…un fumetto un pò al maschile… pure sto blog com….se ci penso, storicamente quel bel nome Dresda è stato protagonista di uno degli episodi più cruenti della seconda guerra mondiale…L

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s