Ecco il nuovo manifesto del Partito Democratico.

I nuovi manifesti per le primarie del Partito Democratico sono davvero troppo brutti per essere mostrati in questa home page che ha ospitato icone nobili come John Belushi, Elvis e Picasso. Ho preferito mettere al loro posto una foto di Don Lurio, che mi sembrava molto più espressivo, invitante al voto e tutto sommato anche più profondo come messaggio. Se sei curioso, comunque, puoi vedere i veri manifesti qui. Dopo aver visto manifesti di questo genere vi giuro che mi sento Disbanded, e ho la tentazione di votare altrove. Perfino il Cavalier Ferrero (quello della Nutella e della Fiesta) li giudicherebbe vecchi e cliché. Se questa è l’immagine che la sinistra ha del nostro lavoro, della nostra vita e di noi (cioè la vita secondo un catalogo Image bank), mi spiego perché comici come Beppe Grillo o la Brambilla facciano proseliti. La cosa triste è che questo effetto-nullità si ritrova ogniqualvolta la sinistra tenti di comunicare. Proprio non ci riesce più. Eppure un tempo – almeno nella pubblicità – l’ironia e le idee erano da questa parte, non da quella: basti pensare alle vecchie campagne di Reggio-Del Bravo per il PCI, o a quelle dei vari movimenti Verdi o dei quotidiani rossi. Oggi non più, e mi chiedo perché. Non dico di volere uno straccio di idea (vacci piano con le parole), ma almeno una foto di un essere umano e non di un pupazzo che si sta per impiccare con la cravatta o soffocando con una Fiesta, sarebbe stata cosa gradita.

Elvis has left the building, piuttosto disgustato.

Advertisements

12 comments

  1. E’ lo specchio di una politica che pur sposando la forma e l’immagine più della sostanza, non riesce a fare NEMMENO delle cose formalmente belle.Meglio la non-comunicazione allora, sarebbe meno controproducente.

  2. Dialogo avuto con la signora X del movimento dei giovani del PD (o qualcosa del genere). Età 31.io: “Scusa, mi spieghi perché avete preso la 500 per fare quei poster Ri-Party?”lei: “Perché è carina”.Carina, capito. Poi lascia stare se con quella è un ossimoro scrivere “Ri-Party”. Ripartici te con quel rottame! E il significante non ha significato.

  3. No, il PD è un pastrocchio (ancora mi domando che cosa ci azzeca chi è di sinistra, o lo era, come me, con gente ex-democristiana). Nasce solo per mantenere, o accrescere, il potere. La comunicazione lo rispecchia benissimo. Per cui va bene così.

  4. Io mi diverto troppo qui! Impossibile leggere d’un fiato secontinuo a riderefantastico come scrivi Ted, grandi rilanci ed è il ritmo l’arma vincente che stende.

  5. ma soprattutto..perchè il pupazzo in questione è uno yuppie che potrei tranquillamente presentare a mia madre???hippy-yuppie-yeh

  6. L”immagine e’ quella giusta. Sei tu caro amico che hai un’idea troppo alta e distante da quel che e’ realmente quell’associazione (a delinquere l’avete pensato voi, io non l’ho scritto) che andra’ sotto il nome di PD. Ti olio bene sempre.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s